Gitbaritalian
developer
podcast
22

Deno, programmazione e sviluppo del nuovo antagonista per nodejs

Serie 1
Episodio 22
Durata 38 minuti

Dal creatore di node.js Ryan Dahl, Deno il runtime per javascript e typescript che colma le carenze di node e ne indirizza gli sviluppi futuri. Security by default, all''avvio della nostra applicazione definiamo i diritti che questa dovrà avere sul sistema: accedere alla rete, al disco e il nostro software ci garantisce una maggiore tranquillità. Un nuovo modo di gestire le dipendenze. Tante altre novità che si propongono di stravolgere il mondo del javascript.

Links

Contatti

@brainrepo su twitter o via mail a info@gitbar.it

Crediti

Le sigle sono state prodotte da MondoComputazionale Le musiche da Blan Kytt - RSPN e Broke For Free - Something Elated

Trascrizione

Trascrizione automatica realizzata con servizi Amazon AWS Transcribe

benvenuti su bar di podcast dedicato al mondo dei full stack developer di mezzo artigiani mezzo artistiche ogni giorno infilavano le mani nel fango per creare nel modo più efficiente possibile quei prodotti digitali che quotidianamente usiamo.
Bene, benvenuti un nuovo episodio di With Bario sono Brenner.
E poi, prima di partire a palla con questo nuovo episodio, mi interessa ricordarvi i nostri contatti.
Potete scrivermi direttamente a Heat bar, su Twitter oppure a ma non perdiamo troppo tempo con le informazioni che ormai iniziate a conoscere anche abbastanza bene, ma andiamo subito sul vivo dell'argomento di oggi.
Prima di entrare però sul vivo dell'argomento mi interessa ricordarvi che oggi per me è il quindici maggio duemila eventi.
Quindi voi vi starete sentendo con qualche giorno di ritardo perché vi ricordo la data perche'.
In realtà, quando mi riferisco ad avanti ieri intendo il tredici maggio perché il tredici maggio è stato rilasciato dai no, ma prima di partire a parlare di daino mi interessa fare un po' il momento ce n'è una volta iniziare a raccontarvi una storia.
Era il duemila nove quando spero si pronunci così inizia a scrivere e scrivere rilascia il time per già chiamato il nodo un qualcosa di veramente rivoluzionario.
Portage aveva scritto a girare fuori dal browser è un'applicazione scritta incipio più che integra al suo interno il motore vuoto e stravolge il mondo di WebDAV.
E non solo perché in realtà questo viene utilizzato in ambienti completamente diversi e la, qualche tempo dopo, abbandona lo sviluppo attivo in nord.
Lui giustifica questa azione perché reputa le attività che faceva dentro nuda, abbastanza noiosa.
Hai fatto di riparare fix fare, mantenere l'acqua ace di nodo lo annoia, quindi abbandona quella quel quel lavoro per concentrarsi nello sviluppo di server.
Approfondisce il livello, il linguaggio go si concentra su quello e qualche tempo dopo puo' la sua carriera.
Un'evoluzione si trova in una società a lavorare a in javascript, naturalmente mentre lavora in Giava, scritte mentre usa a piene mani, il che è quello di nuda.
In qualche modo ha ideato lui.
Si rende conto di una serie di limiti e di una serie di tra virgolette, rimpianti.
Quindi, tornando indietro, ragiona su questo è nel duemila diciotto alla e tiene proprio un dove parla.
Punto dei rimpianti che ha in alcune scelte che n che ha fatto dei denso e dice che non è più così convinto di alcune scelte che ha fatto di nodo peron hood ormai in produzione non hood ormai a un'adozione ma sì, vai buona parte dell'ecosistema web e non solo, quindi non sono delle scelte nelle quali non si può più tornare indietro.
E quindi sempre durante questo questa conferenza rappresenta un'idea l'idea di denaro che cos'è then o no è un un po', come era nuda per se già etai script un grande impero sicuro fooled poi c' entreremo, entreremo nel merito proprio di questa affermazione, quindi andremo a vedere quali sono le caratteristiche di questo nuovo prodotto che poi in realtà, qualche anno dopo è stato rilasciato.
Infatti avanti ieri, in questo prodotto nasce come side-project, proprio nel momento in cui si trovava a sviluppare nasce come n come side-project, per poi arrivare a un certo punto dove l'hai che si sviluppa attorno a questa idea lo porta abbandonare il lavoro in questa società dove si occupava appunto di sviluppo di di di libri, ma javascript per dedicarsi a tempo pieno e in questo ambizioso progetto, coinvolgendo con lui anche Herbert e Belder.
Spero si pronunci un collaboratore conosciuto per essere colui che ha fatto il porting di nord suillus e dopo tanto lavoro, il quattordici maggio di quest'anno, appunto avanti ed è stato ha rilasciato la prima versione stabile di E dai no, molti descrivono daino come l'alternativa a nord.
In realtà dai non si differenzia con hood per tutta una serie di caratteristiche e proviamo per un attimo ad analizzarle una per una e provare a capire in realtà dove e quanto a distanza.
Certo tra una e l'altra.
Intanto la prima è che, come dice il nome stesso di daino ha un supporto nativo di types script.
Sappiamo tutti che hai scritto è un super segreto di java script che inserisce la tipizzazione, quindi permette a giava scritte di lavorare con i tipi.
Lavorare con i tipi tv permette comunque di effettuare una scrematura di bug già in fase di scrittura codice.
Questo perché appunto ti dà una sorta di dai che ti permette di evitare quegli errori che si hanno quando non rispettiamo una corretta assegnazione dei tipi delle variabili.
Naturalmente nudo supporta nativamente solo javascript e tutto ciò che riguarda gli stati typ deve essere naturalmente tra sfilato in già scritto per poi poter girare dentro loud.
Bondeno invece c' è una differenza sostanziale, infatti con denaro non è più necessaria la compilazione manuale di file types script perche' perche' non stesso li prende in consegna e utilizza una tecnica interna per e per poi eseguirli.
Questa tecnica tra l'altro prevede anche l'utilizzo di una cash di compilazione per evitare di ricompilare piu' volte lo stesso script che magari non ha avuto delle variazioni.
In questo caso riesce ad ottimizzare li' ottimizzazione fatta anche ottenuta anche grazie all'uso di una funzionalità chiamata vuoto shot che non è altro che una funzionalità che li mangia.
Il vuoto quindi, che permette l'esecuzione di giava script mette a disposizione e per avviare appunto lo stesso in modo più veloce e permette quindi una compilazione types script in tempi veramente rapidi.
Quindi questa ingenua cosa fa cariche il codice in memoria lo compila e poi lo si realizza su un file pronto per un utilizzo successivo, la famosa cash di cui in un vi parlavo prima.
In questa prima fase daino utilizza il compilatore script script, quindi in realtà utilizza esattamente in un modo o nell'altro il tool che usiamo noi manualmente per compilarlo.
Per però la cosa interessante e' che lo fa tutto in modo trasparente, quindi non dobbiamo fare noi questa operazione, ma ci pensa direttamente lui, avendone un supporto nativo.
Cioè da dire anche che il team di daino sta lavorando per scrivere un compagno in punto types script utilizzando il linguaggio rusty che come è ben noto, è un linguaggio molto più performante per questo tipo di attività e che quindi farà in modo che il lavoro del del sia ancora più veloce di quanto non lo è adesso.
Se volete dei maggiori dettagli su questo tipo di progetto che vi allego alle all'interno delle note dell'episodio anche bandella dell'epoca irritabilità proprio di questo progetto che si chiama project.
Una delle cose che mi piace evidenziare spesso riguardo ai moderni linguaggi di programmazione il concetto di ecosistema, concetto che permette a un linguaggio di programmazione di superare un altro o dia di di di di permettere un'adozione più massiva dello stesso.
Ed è uno dei concetti in realtà che ha fatto grande nord all'interno infatti dell'ecosistema nuda emerge il lo strumento pm il gestore dei pacchetti.
Ecco, questo strumento ha permesso han Hood di diventare fondamentalmente quello che tanto che all'interno appunto dei registri di nodo troviamo pacchetti per ogni tipo di di, di di di soluzione e di problematica.
Beh, però in realtà e quello che era in una dalla evidenzia appunto del gestore di pacchetti il pm sono una serie di vulnerabilità e non per ultima il fatto che Nord utilizza una synth importo che è quella di la famosa ar, una sintassi che è un po diversa dall'ecosistema, per esempio browser, e ha tutto un sistema diversa.
Cioè da dire però che dalla versione quattordici punto due di noi sud, cioè un supporto sperimentale agli ex modus, però naturalmente la versione quattordici due all'attuale versione e il supporto e' solo sperimentale, quindi in realtà nuda, ha un suo modo per importare i moduli.
Altra cosa importante che però ci porta a ragionare in realtà è un limite in un tipico di diversi ecosistemi e lui lo evidenzia in modo molto chiaro uno dei problemi del sistema di pacchetti appunto di non se sta nel fatto che in realtà utilizza tutta una serie di passaggi che ci sono infatti diversi sistemi coinvolti nella gestione dei pacchi.
Il primo passo che bisogna fare è includere nel nostro file sorgente la chiamata alla dipendenza.
Quindi il primo passaggio, il secondo passaggio e andare a creare un punto Jesolo, che è comunque anche quello.
Va fatto un terzo passaggio, che è quello di fare falling dei vari pacchetti richiesti e quindi la generazione della cartella che poi diventa enorme come ben sappiamo e' l'acqua Il quarto elemento che entra in gioco in questo ecosistema è il mantenimento dei pacchetti nel database de il pm.
Tutti questi passaggi solo per l'inclusione di una dipendenza eden non stravolgere questo approccio in primis implementa modus auto da boxe.
Utilizza quella versione per includere appunto le dipendenze altra cosa importante e ti permette di includere le dipendenze ovunque esse siano.
Infatti tratta le dipendenze come dei semplici file javascript types script.
Noi possiamo includerli usando appunto gli ex modus.
Questi file possono risiedere in qualunque ne serve di in qualunque spazio, visto che l'unico modo per identificarla in realtà sta nel srl che una r l auto esprime, quindi vuol dire che all'interno dello stesso indirizzo.
Noi abbiamo il nome della libreria, la locazione e il numero di versione basta.
Non ci serve altro perché nel momento in cui andremo a Bill dare a eseguire il nostro scritto verranno scaricate automaticamente buttate o comunque lasciate localmente per non far sì che a ogni esecuzione ci sia una scarica mente abbiamo in modo completamente trasparente in tutte le librerie, tra l'altro dal sottolinea un'altra.
Cosa importante dice che spesso il concetto del modulo è stato abuso se si ha abusato di questo concetto all'interno dell'ecosistema nuda.
Spesso in realtà il concetto del modulo era del tutto superfluo, un'astrazione non necessaria, come dice lui e' un'astrazione, che prevede appunto la generazione di elementi boiler atletiche e possono essere fai red di licenza e il deposito di descriptions che in realtà non portano nessun valore aggiuntivo alle linee di codice della stessa libreria.
Quindi cosa fare va ammettere come attore centrale del sistema delle dipendenze di Dino non il modulo, ma semplicemente il file javascript types script quindi anche qua, cioè proprio un ragionamento volto al pragmatismo.
Così come in realtà questo tipo di approccio fa sì che all'interno dei nostri progetti non si vada a creare quella famosa cartella dove per per fare un semplice che ne so, serve settanta ottanta mega di dipendenze in realtà e non c' è bisogno di tutta questa è questa è questa massa di dipendenza e semplicemente ci andiamo a scaricare, giusto le dipendenze che sono strettamente legati a quello che vogliamo fare vengono sciatte centralmente all'interno della nostra macchina che fa appunto la bild.
Quindi esecuzione e basta.
Quindi c' è un unico punto centrale che archivia le dipendenze e tutto il processo di gestione delle dipendenze è assolutamente trasparente.
Tra l'altro è possibile gestire naturalmente questa cash e chiamando appunto e passando il parametro reloaded proprio per ricaricare le dipendenze.
Cioè però un lato negativo in tutto questo che l'idea può anche essere molto interessante, anzi dal mio punto di vista è particolarmente innovativa.
Però noi veniamo da un momento dove l'ecosistema lud e potentissimo lei.
I moduli che sono presenti dentro ne pm sono da un certo punto di vista la forza, il potere dell'ecosistema script non solo legato ann hood, perché in realtà ormai anche cio' che utilizziamo nel browser passa per il pm perche' basti pensare a quando scarichiamo le nostre dipendenze, poi compiliamo tutto.
Comunque stiamo trasformando tutto in un script che butteremo nel nostro server, però comunque le dipendenze le gestiamo con il pm e dino non è compatibile con i pacchetti di npl.
Questo vuol dire che e dino dovrà o sviluppare un sistema di compatibilita' per portarsi appresso anche quei pacchetti, oppure dovrà andare a costruire un nuovo ecosistema e questo diventa già un pelino più impegnati.
Quando introdotto odino gli ho detto che Dino è una secura scritte types script ma questa parola secura a cosa si riferisce? Quando pensiamo a nord pensiamo che in realtà è un sistema che permette l'accesso completo alfa al sistema la rete a tutto l'ambiente e questo non vuol dire che le applicazioni che noi andiamo a sviluppare la sua non siano sicure, ma vuol dire che di default permette l'accesso a tutti questi componenti.
Quindi non sono applicazioni.
Signore vai default, quindi quando noi andiamo eseguirle la nostra applicazione, salvo che noi non blocchiamo alcuni comportamenti, potrà avere accesso a tutti questi elementi.
Questo fa sì che non ud sia veramente flessibile lei che ci permetta di interagire senza troppi mal di testa.
Con tutte le componenti del nostro sistema, però ci sono tutta una serie di ex keys che non riusciamo a controllare.
Basti pensare a un quando noi lanciamo un l'inter nel nostro codice.
Questo ha accesso completo a tutte le risorse del sistema, come hanno accesso completo tutte le dipendenze e che noi includiamo e quindi ha un accesso.
Possiamo dirlo incontrollato, a meno che noi non ci andiamo a verificare il sorgente o a controllare a posteriori il comportamento di questo a tutte le componenti si al sistema sia essa la rete.
Bene, dino agisce in modo completamente diverse a parer mio, in modo anche un pò più moderno infatti ci permette e di operare in un'aria loksat, quindi una sorta di di sabbia dove noi possiamo eseguire il nostro codice che però di default tutto questo tipo di accessi bloccati saremo noi infatti, in fase di esecuzione, ad abilitare alcune funzionalità più tasse piuttosto che delle altre.
Come lo faremo? Andremo a farlo appunto passando nell'istruzione che puoi mettere in esecuzione il nostro codice un clang per esempio.
Se noi vogliamo attivare l'utilizzo della rete, allora dovremmo per esempio perché stiamo facendo un piccolo server allora dovremmo passare il flying meno meno allo meno netta.
Se vogliamo andare a leggere sul filesystem potremmo passare il flagship allow red uguale e il nome delle cartelle che noi vogliamo andare a permettere ad autorizzare per poter appunto essere visibili nella dal nostro script.
Quindi il fatto di gestire a le autorizzazioni direttamente da dino ci permette di avere un controllo abbastanza preciso di quelle che sono le risorse del sistema che stanno appunto per essere utilizzate dal nostro programmino dal nostro software in modo abbastanza semplice, semplicemente passando appunto un frac alla fase di esecuzione.
In realtà questo è possibile perché la struttura di sicurezza in realtà e condino, infatti di' nude interagiva con il sistema operativo in tutta una serie di modi.
Quindi in realtà mettere una sorta di chiusura all'azione verso alcune componenti del sistema operativo non era poi così semplice.
In realtà buy in dino è pensato per permettere, diciamo, la comunicazione tra vuoto che il posto dove girano ah dove gira il nostro codice è il sistema operativo attraverso quindi al dino process, fondamentalmente attraverso una sorta di canale di messaggi.
Quindi noi abbiamo da una parte il motore vuoto dove facciamo girare i nostri scrip dall'altra, cioè il processo.
Il motore vuoto ti permette in modo abbastanza aperto di eseguire tutto quello che vuoi, però quando tu poi deve andare a girare a livello di sistema operativo hai bisogno di avere una serie di privilegi, privilegi che, come vi dicevo prima, sono autorizzati.
La comunicazione tra queste due componenti avviene attraverso il protocollo di serializzazione chiamato è un protocollo abbastanza usato.
Forse qualcuno di voi avrà incontrato e quindi permette semplicemente chiudendo questo canale di comunicazione, di scambio di messaggi per alcuni tipi di messaggi, di gestire in modo molto pratiche, in modo molto agile tutto ciò che riguarda appunto la sicurezza, creando e portando Dino adesso in un sistema sicuro default.
Qui non dobbiamo fare nessun tipo di configurazione, utilizzare nessun tipo di accortezza per mettere in sicurezza la nostra applicazione.
Da questo punto di vista ci pensa direttamente di no, perché è stato progettato per essere così una delle funzionalità, in realtà che la community javascript impegnata appunto sono is ha sentito e approvato in qualche modo a colmare con librerie di terze parti è il non supporto nativo delle prove Isis.
In realtà c'è da dire che ne che che aveva inserito il supporto in Nord nel duemila nove, ma l'avevo rimosso pochi mesi dopo nel duemila dieci.
Questa permesso in realtà una cosa molto positiva che lo sviluppo di libri di terza parte.
Quindi in un modo o nell'altro si è identificata la strategia migliore per l'implementazione appunto delle promisi, ma ad oggi che ci troviamo nella versione appunto quattordici di nord non è presente auto il supporto e questo c' è da dire che è un grande limite, anche perché ormai le promisi se sono entrate a far parte.
Io credo delle del novanta percento dei nostri scripta ormai sono entrate nel nostro processo di programmazione veramente in modo invasivo di no dal suo canto in realtà le implementa e quindi implementa le promisi se gli assassini i terrible in modalità nativa cioè ce li hai già out off the box, per cui è molto facile tra l'altro anche per quanto riguarda gli assassini, i rebus trovare degli degli await in realtà direttamente senza star dentro una funzione asincrona e'.
Per esempio se noi dovessimo implementare vi consiglio di andarlo a vedere il piccolo serve condino noteremo de una appunto una weight che sta a livello piu' alto ha quindi leva la fianco a un forte.
Questa è una cosa molto interessante e comunque anche questo tipo di elementi rendono in realta' il codice che gira su dino, decisamente più moderno tra l'altro.
Una cosa molto interessante è che in realtà tutte le di dino quindi liberi e diciamo che sono escono out of the box con con dino implementano le moderne e quindi in realtà c' è anche una un'omologazione da questo tipo, mentre in realtà le librerie di sono ancora basate su un concetto a piene mani di di, di, di, di, di di callback.
Quindi diciamo che la standard di nodo utilizza ancora in modo molto forte le callback è è con un certo rammarico di non esiste non esiste alcun piano per evolvere questo tipo di la libreria perche' prima vi ho parlato di in che cosa è scritto da dai dino, dai quello che in realtà perché è importante capire questa differenza.
Allora Dino All'inizio è stato la prima versione, è proprio una delle delle versioni super era scritto in e poi però ci si è resi conto che in realtà ci si scontrava con un'incompatibilità infatti cera era un problema collection era il e poi ce la disposizione il il collector interno del vuoto.
Quindi se avevano a disposizione due collettore bisognava fare dei salti mortali per per gestirli.
Quindi si è deciso di portare il codice appunto iniziale di dino in rasta.
Una cosa molto interessante perché in realtà se noi pensiamo a come sviluppato in Dino riusciamo a capire quelle che sono dal mio punto di vista lei e le sue opportunità e dove può avere spazio per andare a costruire un ecosistema resiliente.
Infatti Dino dai che sia stato scritto avendo in mente l'approccio a componenti, questa cosa è molto, molto interessante perché in realtà è stato scritto non a sviluppare una serie di great.
Spero si dica perché non sono un esperto dell'ecosistema, basta però immaginiamo una serie di libri de ognuna con delle funzionalità abbastanza verticali.
La base e' a differenza invece di nude, che si presenta a noi come un unico eseguibile che poi va a girare.
Dino invece è tra virgolette, un sbagliato definirlo un framework, però è sviluppato attraverso appunto una serie di componenti componenti in realtà che in modo molto intelligente e pensate in modo molto intelligente perché possiamo andarle a prenderne anche solo alcune, inserirle nel nostro progetto e permettere al nostro progetto di far girare già scritto.
Questo apre tutta una serie di' di opportunità a Dino per entrare nel mondo, per esempio degli ecosistemi, delle idee, dei sistemi embedded, perché tu hai la possibilita' includendo queste componenti di avere all'interno del tuo progetto all'interno del tuo prodotto.
Già, un sistema integrato, un ecosistema per far girare javascript e script un ecosistema tra l'altro per ricollegarsi a quello che vi ho detto prima, che mette a disposizione già non solo un linguaggio per far girare gli scritti, ma anche un sistema di dipendenze e' tutto questo box.
Quindi, in realtà, se io dovessi pensare a un po', un modo per far esplodere dai è appunto il mondo del mondo, delle degli ecosistemi e vedere se dovessi per esempio immaginare, immaginare un altro utilizzo è che sostituisca i pacchettini electron electron che sono sempre più presenti all'interno del Leda il rock nella nelle nostre applicazioni.
Basti pensare che un'applicazione come slac chi siamo quotidianamente si basa su su su electron l'applicazione di WhatsApp, se non mi sbaglio si basa anche quella sua Electra.
Però la cosa interessante in realtà in realtà che che ci da rasta è il fatto che in realtà noi possiamo compilare il nostro pacchetto direttamente con il nostro codice sai prenderlo e distribuirlo.
Questa cosa, secondo me da tante possibilità un'altra cosa importante legata al concetto di modularità con cui poi è stato scritto rasta sta nel fatto che se io sto sviluppando il mio sistema è non ho bisogno di avere tutti i componenti di dino, ma ho bisogno per esempio di un componente permette di far girare solo il codice javascript.
Io posso utilizzare quel componente specifico e questa cosa è molto interessante perché di petto amplia veramente in modo importante le possibilità di dino, che non è più solo un time è per far girare i javascript script in modo sicuro, ma secondo me ne avesse rivisto anche in un'altra ottica nel i superpoteri per la nostra applicazione, questo caso rusty che stiamo sviluppando e questo secondo me è una cosa molto importante che differenzia sostanzialmente non solo il senso di due ecosistemi dai e noda, ma secondo me ne detterà proprio la via di sviluppo e la via di crescita di daino certo dai no, è ancora abbastanza immaturo e a una serie di limiti, non per ultimo quello che ti ho citato prima il fatto di non essere compatibile con il pm e quindi di aver bisogno di sviluppare un nuovo ecosistema, cosa abbastanza impegnativa quando si parte da zero e' abbastanza immaturo per cui lo stesso sviluppatore, diciamo in qualche modo dice di utilizzarlo in piccoli oggettini, ma che nel quale appunto non ci scommetterei la casa.
Quindi almeno un piccolo approccio, un primo approccio nello sviluppo di piccoli tully.
Io so che lo provero', nel senso che ho provato il tutore al classico no tirar su un piccolo esser vedi no http però mi piacerebbe approfondirlo un pochino, quindi so che provero' magari a giocare un pochino in questo prossimo periodo con le librerie è standard e provare a fare qualcosa anche perché mi affascina proprio l'idea di di che sta alla base di daino quella di poter essere incluso in altri elementi, oppure quello di poter essere compilato tutto insieme, compreso il mio codice script per creare un pacchettino shipp abile quindi distribuibile.
Questo è molto, molto interessante c'è da dire che in realtà e' ancora un po' un'incognita quello che dai non si troverà davanti poi nei prossimi tempi però di una cosa sono sicura una cosa che comunque sono pronto a scommetterci.
Sono pronto a scommettere che l'uscita di daino in qualche modo servirà come stimolo per il mondo di broadway.
Se perche' non se deve liberarsi di alcuni elementi anche a basso livello che un po' stanno lavorando incessante.
L'ecosistema è che in realtà in realtà è difficile è sbarazzarsi, anche perché è talmente tanto adottato che in insomma i tempi di sviluppo si rallentano parecchio.
Però sono sicuro che questa uscita sarà da stimolo.
Dalle mie parti si dice che la fame e spinge il vecchio a correre e secondo me l'uscita dai no, avrà in qualche modo stimolo in qualche modo questo effetto, quindi che dai non esploda o meno.
Io sono sicuro che con l'uscita di daino e con la di questo tipo di informazioni in questo tipo di stimoli agli sviluppatori, gli altri ecosistemi non potranno stare a guardare.
Spero che questo episodio vi sia piaciuto.
Io ho cercato di racimolare tutte le informazioni che ho potuto.
Ho guardato diversi che ho letto buona parte degli articoli che ci sono fuori, dai no, in realtà non c' è scritto tantissimo, quindi più o meno quello che potete trovare in un approfondimento e' un po', quello che nei miei modi un po' a dio.
Vi ho raccontato io, spero ripeto, che vi possa piacere questo episodio, anche se avrei voluto farlo uscire magari qualche giorno prima, proprio sotto.
Però pazienza, questi sono i tempi che abbiamo a disposizione detto questo e prima di salutarvi mi preme ricordarvi i contatti appunto di KITT.
Potete scrivermi a via mail oppure a Heat Brian Repo su Twitter se trovare tutte le informazioni degli episodi e del podcast in generale su www it' bar punto i Se l'episodio vi è piaciuto, apritelo col vostro client di posta e iscrivetevi.
In questo modo riuscirete ad avere tutte le notifiche nel momento in cui usciamo con un nuovo episodio e potrete rimanere aggiornate.
Se poi l'episodio vi è piaciuto davvero tanto Bene, allora a questo punto mi sento in in in diritto di chiedervi di aprire e l'applicazione ai toons o podcast de pool e di lasciare una recensione.
Questo ci aiuta a crescere nelle nelle classifiche di appunto di podcast de pollo e ci permette quindi di raggiungere più persone possibile.
Detto questo, io non vi saluto.
Noi ci sentiamo la prossima settimana dal in tutto cio' il circolo dei fusti da bere una volta a settimana ci troviamo davanti a due birre e comprerebbe.
Parliamo di linguaggi e tecniche di sviluppo web, di metodologie e degli strumenti immancabili nella cassetta degli attrezzi dei Foster
Ho bisogno di una mano. Aiutami a rendere più conosciuto il nostro podcast. Parlane con gli amici o con i colleghi e iscriviti usando Apple Podast o Google Podcast. Questa tua azione ci aiuterà a salire nella classifica dei podcast di tecnologia ed essere utili anche a qualcun’altro. Se non ti va, amici come prima😄